Il corpo nudo come confine

 Intervista di Danilo Campanella. Roma. Da sempre ciò che è bello ci dà la gioia. Ciò che è bello, senza ipocrisie. Il corpo nudo come confine tra poetica e menzogna, confine tra il pudore mancante e il pudore mancato. Pensiamo all’antichità classica, quando i greci e i romani non si facevano mancare il consumo e…