La rivista festeggia i suoi dieci anni

philomath cop La Nostra Rivista festeggia oggi dieci anni dalla sua “creazione”, quando, nel dicembre 2005, era soltanto la newsletter di un’associazione. Nessuno avrebbe detto che, molti anni più tardi, avrebbe coinvolto centinaia di “scribacchini” (fra cui importanti docenti universitari) diventando una vera rivista. L’incredibile storia risale a quando alcuni ragazzi osarono l’impensabile.

Come si può constatare dal nostro archivio (archivio) nel dicembre del 2005 quella che era, allora, l’Associazione Italiana Filomati  per mano di alcuni volontari (tra cui il sottoscritto) emise un foglio informativo  chiamato, senza pretese, “Filomati News”, con l’intento di annunciare al mondo (allora molto ristretto) dei “desiderosi d’apprendere”, i philomathès, che potevano riunirsi, ancora una volta, sotto l’insegna della “phi greca”. L’ente associativo ricomposto, grazie alla newsletter, tornava a farsi sentire, raccontando ciò che avveniva al suo interno, informando i suoi soci delle novità e dei progetti che nascevano all’interno dell’associazione. philomath

Dall’ottobre dell’anno successivo le sezioni culturali cominciano a svilupparsi, dando modo a più interessati di conoscere la nostra realtà, fin quando, nel giugno del 2008, nascerà la prima redazione di quelli che chiamavamo “il nostro giornaletto”, curato dalle giovanissime Alessandra Pilloni (che lascerà il posto l’anno successivo a Noemi Romagnoli) ed Erica Partelli (che diventerà in seguito segretaria generale dell’Associazione). L’Associazione Italiana Filomati comincia, grazie alla propaganda messa in moto dai suoi aderenti, e dalla diffusione della newsletter, a raccogliere consensi anche all’estero, diventando Associazione Filomati. Cominciano a nascere, nel novembre del 2010, le prime filo pubblicazioni in forma di libro, accettate anche dalle biblioteche nei loro fondi librari, e i primi documentari, che volevano testimoniare il lavoro dell’accademia nel territorio. A settembre del 2011 ci si accorge che, grazie alla formazione di un comitato scientifico, composto da un piccolo gruppo docente riunito dal socio professor Alessandro Bertirotti (oggi presidente internazionale dell’Associazione), si potrebbe osare ancora di più: Da settembre 2012 la newsletter è diventata rivista telematica. Le informazioni e i temi, inoltre, non riguardano più solo l’Associazione Filomati (ora ribattezzata Philomates Association),  ma approfondiscono anche tematiche scientifiche, culturali e internazionali, con l’approccio approfondito dei filomati. La prima impostazione estetica del nostro organo di informazione veniva curata da Mauro Bruno, che coordinava un team agguerrito di articolisti e di ricercatori, ansiosi di “stare sul pezzo”. Un giovane “ma non più giovanissimo” come direbbe lui, Riccardo Narducci, che nella foto in basso si tappa le orecchie per non sentirmi…. inaugurerà la prima rubrica tematica, Oltre Tevere (e gli andò bene, perché un anno dopo pubblicò un libro con lo stesso titolo) e l’anziano “ma non vecchio” Francesco Ciocci avrà non poca pazienza nel gestire l’archivio e pubblicizzare il progetto (un po’ postino, un po’ politico!) in ogni celo, luogo e terra. Nonostante gli sforzi, l’organo di informazione e di ricerca rimane telematico, come anche moltissimi organi di informazione che, in quel momento, per mancanza di organico e di fondi, si convertono in strumento telematico. Eppure, l’allora “Philomath News” ha il percorso inverso, poiché nel 2014 grazie al contributo dell’editore Marco Solfanelli, assume forma cartacea. L’ulteriore rivoluzione si avrà nel 2016 quando, ogni quadrimestre, le migliori ricerche online verranno raccolte in un numero tematico monografico, che inizierà, dal mese di gennaio, con il numero 4 dell’ora rivista “Philomath” (philomatìa semper reformanda…) dedicato al tema filosofico della “persona”. Il nuovo direttivo, composto da Antonio Cecere, Simone Caminada, Massimo Lanzaro, il sottoscritto, il Comitato scientifico, e sotto la presidenza della rivista di Giulio Prigioni, rappresentano il presente, ed una scommessa per il futuro. Ma a noi piace osare. Lo abbiamo sempre fatto, con coraggio e con prudenza.

philomath cop   Un grazie di cuore a tutti coloro che, in questi dieci anni, hanno creduto nel nostro progetto; a tutti quelli che sono rimasti, ma anche a tutti quelli che se ne sono andati (magari senza fare troppi danni), e, naturalmente, ai nuovi arrivati, che si ritrovano la “pappa pronta” ma che sappiano, grazie a questa mia piccola testimonianza scritta e documentata, che quello che oggi viene letto online da più di ventimila persone, un tempo era letto da quattro gatti, e nemmeno troppo colti. Quello che ha fatto la differenza è stata la fede dei pochi contro la sfiducia dei molti. A metà gennaio festeggeremo, a Roma, i nostri dieci anni con voi durante la “Giornata dell’informazione olistica” promossa dalla rivista Lux Terrae e dal centro Mitreo di Iside. Naturalmente, vi aspettiamo numerosi, perché PHILOMATH siamo tutti!

Danilo Campanella.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...