Filomati: al via la campagna elettorale

simposio1 Il 25 maggio 2015 il Consiglio supremo, l’organo della Philomates Association che delibera sulle carriere interne dell’accademia, ha eletto i nuovi dirigenti tecnici. Vediamo chi sono.

I tecnarchi nominati sono stati: Mauro Bruno, Daniele Monteleone, Riccardo Roni, Alessandro Bertirotti e Carlo Carta.

CHI SONO: Il dott. Mauro Bruno è un filosofo e matematico siciliano, esperto in neuroscienze. Ha lavorato presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, per l’Associazione Filomati ha realizzato la grafica della newsletter e della rivista Philomath News, nonché curatore di alcune conferenze nel 2009. E’ attualmente segretario generale in carica. Daniele Monteleone, pugliese, è un domotico e informatico, attivo in ambito associazionistico internazionale, curatore per i filomati dei siti internet dell’associazione, e quindi responsabile telematico (IT) internazionale. Anch’egli è stato organizzatore, in Roma, di diverse conferenze tra gli anni 2008 e 2011. Riccardo Roni è docente presso la Facoltà di scienze della formazione, Università di Urbino “Carlo Bo”, ed è stato animatore di alcune conferenze in Toscana, sua regione d’origine. Abita a Viareggio ed è un esperto di fama internazionale della figura di Bergson, per cui ha curato una monografia con la Mimesis Edizioni. Alessandro Bertirotti, nato a La Spezia, è docente universitario. Visiting Professor di Antropologia della mente presso Università degli Studi Campus Bio-Medico di Roma, e Docente di Psicologia presso l’Università degli Studi di Genova. Attualmente è presidente del CoS (comitato scientifico). Carlo Carta lavora nel settore alberghiero ed è un appassionato di fotografia; ha retto come direttore di sezione alcune realtà in Sardegna, e prima dell’incarico era il direttore del gruppo di San pantaleo, in provincia di Olbia.

Su questi nomi l’Assemblea filomatica sarà chiamata a deliberare, nel mese di agosto, per scegliere il proprio presidente. Il Presidente dei filomati, chiamato Primo Tetrarca è il reggitore internazionale dell’accademia. Vediamo ora quale sarà l’eredità che il futuro leader si troverà ad assumere alla scesa dell’attuale PT Danilo Campanella.

L’EREDITA’ DELLA PHILOMATES: il futuro Primo Tetrarca si troverà a governare, coadiuvato dal Consiglio direttivo e dal Consiglio Supremo, una serie di progetti sparsi in tutto il mondo, in particolare in Italia. Le sezioni territoriali, presenti dal nord al sud del nostro Paese, si estendono in Grecia, Argentina, Repubblica Domenicana, Filippine. campagna-elettorale-onlineIl presidente dovrà inoltre sovrintendere all’elezione del nuovo direttivo, votato comunque sempre dall’assemblea (si sentono due nomi in particolare, Antonio Cecere e Riccardo Campa, ndr). L’attuale presidente non si è sbilanciato su alcun nome. Il prossimo settennato sarà all’insegna dell’apertura popolare o dell’ “èlitarismo”? Il rapporto con le università e i centri di ricerca verrà rafforzato? Riuscirà il successore al soglio di Ipazia d’Alessandria a ricucire i rapporti con i filomati francesi? In che modo verranno gestite le collaborazioni delle associazioni collegate, in particolare quelle più estremiste (scientisti, prometeici, etc…) e quali saranno le risposte che il presidente prossimo venturo saprà dare tanto ai filomati più tradizionalisti, quanto a quelli più tecnocratici? Solo il tempo potrà dirlo.

 

Isabella Tanzilli.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...