Pena di morte in India per i Marò italiani?

mar India – La Nia, l’organo investigativo indiano che si stato occupando del caso di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, vorrebbe infliggere la pena capitale ai tue fucilieri della marita italiana celebri per aver sparato e ucciso due pescatori credendoli pirati. Il quotidiano The Hindustan Times riferisce che la Nia invocherebbe una legge del 2002 per l’uccisione dei due pescatori al largo dell’Oceano Indiano. Ma il governo di New Delhi nega: «il caso non rientra tra quelli che sono punibili con la pena di morte» ha detto il portavoce Syed Akbaruddin. Il rischio di una condanna alla pena di morte per i due maro’ «è già stato smentito ed escluso». Lo ha ribadito il ministro degli Esteri Emma Bonino. Al momento nulla è escluso, tenendo presente che l’opinione pubblica indiana è tendenzialmente a favore di una punizione “esemplare”. Viene comunque smentita, al momento qualsiasi posizione netta o condanna definitiva.

Philomath News raccomanda il popolo del web a non dare credito a blog e a siti di controinformazione che riportano la notizia di una condanna a morte per i marò italiani in India.

La redazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...