Carriera in AF?

1 In molti si chiedono come si possano scalare i gradi nella Philomates Association. Non si tratta di una carriera, come in senso lavorativo, ma di un percorso di volontariato e di studio al quale vengono riconosciuti dei meriti, formalizzati in gradi gerarchici. Vediamo quali sono. Dico da subito che la persona a cui è stato chiesto di redigere questo articolo non è un filomate “di carriera” ma un aderente, un simpatizzante. Reputo l’impegno dei filomati molto grande, così in un particolare momento della mia vita preferisco essere, lo riconosco, un estimatore “passivo”. Non è un bell’esempio, ma tant’è. Non possiamo essere tutti pesi massimi … comunque è probabile che, proprio a causa di questa mia specificità, sia più obiettivo di un dirigente, il quale, forse, sarebbe un po’ troppo “partigianesco”. Cominciamo proprio dal principio. Quando si legge la storia e le attività dei filomati su riviste, libri o internet, viene voglia di farne parte. Questo è possibile con una normale domanda di iscrizione come ADERENTE sul sito http://www.filomati.com o in inglese http://www.philomates.org . Ancora più semplicemente, ci si iscrive al gruppo facebook e si clicca “mi piace” sulla pagina fan, che è poi anche la pagina della “rivista”. Facile no? Se si vuol fare qualcosa di attivo, o se esiste in città un gruppo al quale partecipare, si chiede l’ammissione come filomate. icone-phi-greco-di-simbolo-10193226 Questo è un po’ più impegnativo, perché si compila una domanda apposita SOCIO si allega un curriculum vitae e la si spedisce sempre a filomati@hotmail.it . Se il consiglio direttivo approva, si paga una quota e si vede arrivare a casa una tesserina, una spilla e una pergamena (molto belle). Questo è il punto fondamentale: solo il socio, infatti, può partecipare alle riunioni legislative (http://associazionefilomati.forumfree.it/ ) ed avere cariche elettive. Questa è la prima scrematura. Dopo il primo anno, si comincia la “gavetta”. In base a quanti articoli si scrivono per la rivista, a quanti progetti vengono presentati, o se si è relatori alle conferenze, o se si patrocina il progetto di un altro, soci presentati, o altro che ci veda attivi, si incomincia ad avere gradi di responsabilità. Istituzione filomatica si è evoluta, nel corso dei secoli, non ha più, quindi, quei nomi pomposi ed enfatici che la caratterizzava nell’antichità greca, o nel ‘500. Oggi i filomati attivi sono tutti riconosciuti come “operatori”. Vi sono 3 gradi gerarchici, e ognuno di essi ha dei livelli.

2 OPERATORE TECNICO

-scelto

-esperto

-capo

Gli operatori tecnici sono filomati che operano a livello locale e di sezione. Aiutano nelle mansioni di base, raramente di concetto. Di solito usano la cravatta blu. Il collaboratore tecnico, invece, è tale per aver portato a compimento non meno di 5 progetti ratificati dal direttivo e aver superato un esame preventivamente stabilito dal direttivo. Indossa la cravatta rossa. L’esame non ha valore legislativo, ma aiuta gli organi di selezione a valutare meglio il passaggio. Dopo 10 anni il collaboratore viene proclamato “decano”.

3 COLLABORATORE TECNICO

scelto

-esperto

-capo

-decano

Un filomate che ha portato a termine dai 7 ai 12 progetti ha tutte le carte in regola per essere promosso dirigente. Il grado di tecnarca è molto importante perchè solo tra questi viene candidato il presidente internazionale. Quando un dirigente ha incarichi superiori (ad esempio coordina 4 sezioni o 4 progetti contemporaneamente) viene designato come ispettore. In Italia, ad esempio, vi sono 2 ispettori, ma possono essercene un massimo di 4. Il dirigente, che a volte se la tira un po’ (alcuni hanno un anello al dito con il simbolo dei filomati)  ha il compito di approfondire sia le tematiche dell’AF, sia di motivare gli altri affinchè si realizzino progetti aperti a tutti come mostre, cenacoli, conferenze, pubblicazioni,  progetti di alfabetizzazione per i meno abbienti, borse di studio universitarie, master, corsi di formazione …

tetra DIRIGENTE TECNICO

-tecnarca (dirigente di zona)

-tetrarca (ispettore)

-primo tetrarca (presidente)

I dirigenti decidono sulle promozioni, i depennamenti, e anche sull’interpretazione delle regole e l’applicazione o la modifica delle normative. Il Presidente (PT) è eletto internazionalmente, ha carica 7nnale ed è primus inter pares, ovvero è responsabile legale ma lavora in collegialità con gli altri dirigenti. Il PT stila un piano d’azione che caratterizzerà il suo settennato, e cerca di metterlo in pratica. anello-pi-greco Il PT ha anche il delicato compito di essere il custode dei regolamenti, e di assicurare all’associazione fondi economici sufficienti per realizzare i progetti (non andare in passivo di bilancio). In caso di sfiducia da parte dell’assemblea, o di dimissioni, la carica viene assunta dal Vicario generale (direttore generale e vicepresidente), che detiene tali poteri in forma virtuale fintanto che non vengono elette nuove elezioni.

La peculiarità dell’organizzazione filomatica è che, pur non essendo acefale, può vivere senza la presenza di un “capo” essendo tutte le sezioni interdipendenti ma anche autosufficienti. In caso di un problema internazionale, legato, ad esempio, ad uno stato assoluto che sciolga tutte le associazioni non in accordo con la dittatura (è successo in Russia, Germania e Italia) la compagine filomatica può sopravvivere per poi ricompattarsi in tempi più favorevoli.

Massimo Zara.

PS: per la formazione culturale online sono molto utili i link dei siti, ma anche quelli di riflessioni.it: http://www.riflessioni.it/riflessioni-filomatiche/index.htm

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...