Il potere delle scuole medie

scuola_media In altri tempi il titolo di studio dei genitori poteva comportare un voto alto o meno a scuola. Preconcetti d’altri tempi? Pare di no. Secondo un’inchiesta riportata da alcuni quotidiani nazionali, nelle scuole medie della Repubblica, in particolare in quelle di provincia i figli degli operai, artigiani, commercianti e disoccupati hanno voti inferiori rispetto ai figli di ingegneri, architetti, avvocati, medici e professori. Se un ragazzo merita, viene premiato. Ma se vacilla o, diciamo, i suoi voti non brillano, vengono ulteriormente affossati dal preconcetto dell’origine e dello status sociale. Parimenti, se lo studente è mediocre, ma figlio o figlia di laureati, sei tende a essere più indulgenti. Questo dato pare aggravare la realtà secondo cui, una volta finite le scuole medie, i figli dei laureati tendono a essere diretti comunque al liceo, poi all’università. Insomma, il figlio del medico deve fare il medico, o perlomeno deve laurearsi, costi quel che costi. I dati Istat parlano chiaro. I percorsi diversi a seconda del livello sociale o dell’istruzione genitoriale è causata dal fatto che, la scuola dell’obbligo, è un diritto e un dovere costituzionale, ma in pratica è a spese delle famiglie. Le scuole medie sembrano quindi avere un potere immenso nel decidere il destino dei nostri figli. Volete un altro esempio? Nei concorsi pubblici delle Forze Armate conta il voto delle scuole medie, non quello delle superiori. Un voto buono, e non ottimo alle scuole medie, anche se accompagnato dal massimo dei voti del liceo, sarà un fattore a discapito del futuro soldato, o aviere, o marinaio.

Marianna D’Amico

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...