I filomati all’Ordine di Malta

malta 2013 010Roma – Dal 1048 scortavano i pellegrini proteggendoli dai briganti, oggi sono una grande ONG di volontariato e cura dei malati di tutto il mondo. Parliamo dello SMOM che il il 10 Giugno 2013 ha organizzato nel suo castello romano una cena di gala. Uno dei 200 inviti messi a disposizione della prefettura locale è andato all’Associazione dei Filomati, rappresentata dal suo presidente internazionale il PT Danilo Campanella.  invitoLo SMOM È riconosciuto da una parte della dottrina, seguita dalla giurisprudenza italiana, e da gran parte della comunità internazionale come soggetto di diritto internazionale (Sovrano Militare Ordine di Malta) pur essendo ormai privo del requisito della territorialità. In effetti l’Ordine ha come suo unico collegamento con la comunità internazionale il fatto di aver governato un tempo Rodi e poi, fino alla fine del Settecento, Malta. Nella splendida location con vista sui Fori Imperiali si è consumato un pomeriggio all’insegna della convivialità. malta 2013 004Tra le autorità presenti, il Gran Maestro dell’Ordine il Principe Robert Matthew Festing, che il nostro presidente ha avuto occasione di salutare, ricordando la presenza dei filomati nel panorama culturale, e altre autorità presenti tra dame dell’ordine, cavalieri, familiari e autorità locali. Presso l’ONU l’Ordine ha ottenuto lo status di “membro osservatore” il 24 agosto ’94 similmente ad altre organizzazioni internazionali: ha la possibilità di prendere parte alle organizzazione e alle agenzie, ma non può prendere parte alle votazioni.

L’Ordine di Malta, malta 2013 006pur non esercitando sovranità territoriale, ha tuttavia una propria “popolazione” di circa 13.000 tra cavalieri e dame. L’Ordine svolge oggi la propria azione umanitaria in 120 paesi attraverso l’opera dei suoi membri, di 80.000 esperti volontari e di 20.000 dipendenti, molti dei quali medici o paramedici.

I membri dell’Ordine si dividono in tre “ceti” di Cavalieri. Per essere ammessi tra i cavalieri di onore e devozione, occorrono 250 anni di nobiltà per la linea paterna.

Massimo Zara.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...