Conosciamo un filomate: Adam Mickiewicz

Adam_Mickiewicz_nota_3924698Molto spesso sentiamo parlare dei filomati come una comunità di pensatori molto antica, che affonda le sue radici in terre lontane. Ma di chi stiamo parlando? Cominciamo con un polacco.. Adam Mickiewicz (1798-1855) apparteneva a una famiglia di antico lignaggio, ma rovinata dai debiti. La sua formazione culturale, di tipo classico, è stata completata all’Università di Vilnius, in Polonia. Fu insegnante, scrittore e poeta. Col tempo cominciò, come altri intellettuali e non solo, ad essere insofferente per il modo in cui i Russi gestivano l’occupazione della Polonia, costringendo molti a riunirsi in segreto. fu arrestato dalla polizia russa con altri accoliti dell’Associazione Filomati Polacchi. Nel 1823 venne arrestato dalla polizia russa e imprigionato per alcuni mesi. Nelle sue opere letterarie parla delle  le sofferenze terrene, presentando fantasmi, persone maltrattate, bambini che non possono raggiungere il paradiso perché non hanno sofferto sulla terra e contadine vergini che non hanno mai sperimentato né l’amore, né le sue sofferenze, nonchè  il martirio della Polonia, e presenta una visione del futuro della nazione, nella quale le sofferenze sono paragonate alla Passione di Cristo. Nel 1825 Mickiewicz si trova in Crimea e pubblica la sua opera erotica Sonety krymskie (Sonetti di Crimea, 1826). Ha anche tradotto in polacco le opere di autori italiani, probabilmente grazie ai contatti con i filomati. La sua opera più importante, Signor Taddeo, un poema di 12 libri, è chiamato “epopea nazionale”. Quest’epopea è ancora oggi una lettura obbligatoria in tutte le scuole polacche.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...