Philomates Association: assemblea generale 2013.

masaPochi giorni fa si è conclusa l’Assemblea generale straordinaria dell’Associazione Filomati. Ne parliamo con il dirigente direttore generale Luca Masala, ex presidente, oggi ispettore della Sardegna, (tre sezioni sul territorio) direttore del progetto cinematografico “Spartan”, e tetrarca d’Italia.

Nella foto il direttore generale (a destra) riceve un premio.

.

Buongiorno sign. Direttore generale. Proprio in questi giorni si è concluso sia un consiglio direttivo dell’AF, sia l’Assemblea Generale. Quali punti sono stati discussi?

Buongiorno, Il Consiglio Direttivo ha discusso vari argomenti, dai cambiamenti allo Statuto a quelli per il Regolamento Interno, abbiamo parlato di progetti in essere e proposte, dello stato dell’associazione e dei passaggi di grado. In Assemblea abbiamo dato la possibilità di modificare lo Statuto, che ha incontrato il favore pressoché unanime dei Filomati.

Le modifiche che ampliano lo Statuto sono da considerarsi formali o sostanziali? Ce n’era veramente bisogno?

In una parola, si. Le modifiche dello statuto sono sempre sostanziali, così come le modifiche ad una costituzione ne cambiano profondamente il significato, le modifiche allo statuto ci permettono di gestire le nuove esigenze dell’Associazione Filomati, facendo in modo che essa cresca e abbia possibilità di creare progetti di maggiore spessore.

L’AF ha un grande plauso in tutto il mondo. Il numero e la qualità di persone che chiedono di aderirvi lo testimonia. Per voi che amministrate tutto questo apparato, gratuitamente, è una difficoltà?

Amministrare una realtà multi sfaccettata e dinamica come l’Associazione Filomati non è semplice, richiede impegno e una visione d’insieme possibile solo dopo aver conosciuto bene i meccanismi dell’Associazione stessa. Lavorare gratuitamente significa mettere impegno e passione prima di tutto, evitando di sprecare energie preziose, per avere lucidità e forza quando serve. Per fortuna le persone che si candidano per i ruoli dirigenziali sono preparate e posseggono personalità da leader; nei Consigli Direttivi non ci si fanno certo carezze, se non si ha la convinzione di quello che si dice si fa presto ad essere contestati. Naturalmente non manca mai il rispetto per le persone.

Può dirci il nome o la posizione di qualche filomate importante, se ve ne sono? Chiaramente tutti i soci sono importanti, lei sa cosa intendo…

Appunto, tutti i Filomati sono importanti allo stesso modo, nella nostra associazione si viene per imparare, ognuno con il suo bagaglio, piccolo o grande, che apre e mostra agli altri soci. Dare importanza ad un nome significa non prestare attenzione alla conoscenza che portiamo dentro. Per questo motivo un Filomate può utilizzare un nome di origine greca all’interno dell’associazione.

Avete progetti rilevanti in atto? E allo studio ce ne sono?

Come sempre abbiamo molti progetti in atto, l’OMSEP continua a fornire articoli di interesse socio economico riguardanti il mezzogiorno, la rivoluzione digitale di New Philomath è oramai iniziata e a breve riprenderanno gli articoli di Spartan Project, che seguo personalmente. Nuove proposte per i progetti sono sempre ben accette, così come collaborazioni nei progetti esistenti. Per ora non ci sono progetti nuovi in dirittura d’arrivo, ma siamo contenti del dinamismo mostrato dai nostri soci.

Nell’Associazione vi sono molte persone assai differenti tra loro: scienziati e umanisti, religiosi e agnostici, filosofi e tecnici, imprenditori e medici, dipendenti pubblici e liberi professionisti. Inoltre vi è tra voi chi professa una filosofia associazionistica basata più sulla cultura in senso umanistico, e altri, sulla tecnocrazia radicale, in senso politico. Come spiega che l’AF non si è ancora scissa in una o più associazioni satellite, considerando la diversità delle fazioni in essa presenti? 

 

Ciò che mi piace pensare è che in una realtà dove spesso ogni persona vorrebbe essere il Re del proprio castello, anche a costo di costruirlo sulla sabbia, noi rimaniamo uniti nelle nostre differenze.

Vediamo nella nostra diversità una ricchezza e un modo per confrontarsi e crescere, una discussione può distruggere un gruppo se fatta in modo errato, oppure unirlo se la si utilizza per costruire una società dove il rispetto delle idee viene messo in primo piano. Diverse fazioni contribuiscono ad un melting pot culturale, nel quale ci si scontra per fondersi e non per separarsi. Similmente alla vita che ognuno di noi vive ci si trova vicino persone di ogni sorta, dobbiamo essere bravi a tenere le porte aperte.

Le faccio una domanda retorica: perchè chiedere di iscriversi all’associazione’ perchè “diventare” un filomate?

La domanda sarebbe perché non farlo? L’Associazione Filomati permette di conoscere persone eccezionali: determinate, tolleranti e pronte a tendere la mano. Chi non vorrebbe conoscere persone del genere? Questo per non parlare delle possibilità che un socio ha all’interno dell’AF.

Le faccio una domanda brutale: dove volete arrivare?

La risposta sembrerà strana: da nessuna parte. Nel senso che siamo già arrivati, siamo una comunità in crescita esponenziale, capace di creare progetti culturali e di aiuto alla comunità, rimanendo a contatto con il territorio ma potendo contare su una comunità globale. L’obiettivo è quello di migliorare ciò che siamo già.

 

Intervista di Michele Serra.

2 pensieri su “Philomates Association: assemblea generale 2013.

  1. Pingback: Roma: Associazione Filomati, Michele Serra intervista Luca Masala venerdì 22 febbraio 2013 - 10:36 - EccoLaNotiziaQuotidiana.it

    • è vero, bisogna contare su quello che siamo già. ma se si parte da soli, si arriva primi, ma soli, se si parte in gruppo, tutti arrivano primi, e quindi nessuno arriva primo, ma tutti arrivano insieme.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...